TRENI REGIONALI QUESTI SCONOSCIUTI …

foto_treni_231

TRENI REGIONALI QUESTI SCONOSCIUTI …

 

A tutti i viaggiatori su strada ferrata interessati alle linee di trasporto regionali: Occhio alla nuova combinazione di parole apparsa da qualche giorno sul sito http://www.trenitalia.com/ . Sulla home page di Trenitalia SpA appare infatti la scritta “PRINCIPALI SOLUZIONI” che consente di scegliere opzioni di viaggio con Frecce e Regionali. Una espressione semplice da interpetrare e forse anche al limite del banale ma che è stata frutto di una battaglia culminata con un  recente intervento dell’ Antitrust che ha irrogato a Trenitalia il massimo edittale della pena, pari a 5 milioni di euro, per pratiche commerciali scorrette. Ma vediamo cosa era successo per far intervenire in modo così pesante l’Authority. Grazie ad un fiume di denunce presentate dai passeggeri, venne appurato che non era poi così agevole risalire alle opzioni di viaggio con i treni regionali; e questo in barba all’ ingannevole espressione “TUTTI I TRENI” allora presente nel sito. Cliccandoci sopra  era scontato pensare di rintracciare tutti i convogli, regionali e non, suddivisi per tratte di viaggio. Ma la realtà era ben diversa, visto che di convogli mancanti all’appello ce ne era ben più di uno. E tra i “grandi” esclusi figuravano proprio i treni regionali “rei” di portare a destinazione i passeggeri con uno scarto in più di qualche manciata di minuti, ma con un notevole sollievo per il portafogli.  Una pratica dunque considerata scorretta sia in termini omissivi che ingannevoli, in  spregio anche al regolamento europeo di settore, secondo cui al consumatore deve essere garantita la facoltà di scelta anche tre le alternative meno costose, come del resto già avviene sul sito della Deutsche Bahn. “Una vittoria per i consumatori – dichiara l’Avv. Damiano Marinelli – che deve incoraggiare a proseguire sulla linea delle denunce, quando si avverte che qualcosa non è come dovrebbe, sapendo che noi come UNC Umbria siamo sempre pronti ad intercettare le vostre sollecitazioni”.

E chissà che questo pesante precedente non apra il varco a prossime battaglie per eventuali “indennizzi” avverso la malpractice usata verso i passeggeri.

 

 

 

FONTI:

 

COMUNICATO STAMPA AGCOM 3 AGOSTO 2017 al link sottostante

 

http://www.agcm.it/stampa/comunicati/8878-ps10578-trenitalia-esclude-dai-propri-sistemi-di-prenotazione-alcune-soluzioni-con-regionali,-multa-da-5-milioni-di-euro-e-obbligo-di-informare-i-consumatori.html

 

TESTO PROVVEDIMENTO Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato al link sottostante

 

http://www.agcm.it/component/joomdoc/allegati-news/PS10578_scorrsanz.%20omi.pdf/download.html

 

COMUNICAZIONE A TUTELA DEL CONSUMATORE al link sottostante

http://www.agcm.it/component/joomdoc/allegati-news/PS10578_dichiaraz.%20rett.va.pdf/download.htmlmi”. Ora, sul sito di Trenitalia l’opzione è stata