Un centro europeo per proteggere i consumatori on line

furto codici carte credito

Secondo le stime, ogni giorno nel mondo, oltre un milione di persone sono vittime della criminalità informatica; per questa ragione la Commissione europea ha proposto di istituire un Centro europeo per la lotta alla criminalità informatica al fine di proteggere i cittadini e le imprese europee da queste crescenti minacce. Il Centro in esame sarà il punto di riferimento europeo per la lotta alla criminalità informatica e si concentrerà sulle attività illegali on line svolte da gruppi della criminalità organizzata, in particolare quelle che generano ingenti proventi illeciti, quali le frodi perpetrate on line tramite l’abuso di carte di credito e coordinate bancarie – Ulteriori informazioni.

Sulla portata della tematica, Ideeprogetti nel 2012 interessò i Partner A.L.I. – Associazione dei Legali Italiani Unione Nazionale Consumatori – Comitato Regione Umbria; in particolare quest’ultima partecipò alla consultazione on line della Commissione che si concluse il 9 settembre 2012, producendo un suo Studio regionale (Umbria) sulle principali problematiche riscontrate dai cittadini mentre effettuano acquisti on line.

In occasione “dell’Anno europeo dei cittadini” – il 2013 – la Commissione europea ha desiderato coinvolgere il maggior numero di cittadini nel delineare l’Unione di domani e conoscere le loro prospettive per il futuro dell’Europa; questa consultazione, intitolata “I vostri diritti, il vostro futuro”, ha dato loro la possibilità di dire quali sono gli ostacoli pratici che incontrano nella vita quotidiana nell’esercizio dei loro diritti di cittadini dell’UE o dei diritti fondamentali sanciti dalla legislazione europea. La Commissione ha così voluto conoscere le eventuali difficoltà incontrate dai cittadini europei quando viaggiano in Europa, quando attraversano le frontiere, quando votano o si candidano alle elezioni o ancora quando fanno acquisti on line. La Commissione si è avvalsa dei contributi ricevuti per la definizione della sua agenda politica e per l’elaborazione della relazione sulla cittadinanza dell’Unione del 2013, che è stata presentata il 9 maggio 2013, giorno della Festa dell’Europa.

Per tutti coloro che fossero ancora interessati a ricevere gratuitamente lo “Studio sugli acquisti on line”, sopra citato, redatto dall’Unione Consumatori dell’Umbria, è possibile richiederlo via mail all’indirizzo: unionenazionaleconsumatori@consumatoriumbria.it

 

* Articolo pubblicato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Umbria denominato: informazione ed assistenza ai consumatori ed agli utenti 2013 – 3° intervento con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *