TELEFONIA: i contratti proposti al telefono non sono più validi

telefonia

Non sarà più sufficiente la registrazione dell’assenso del consumatore, espresso tramite telefono, per rendere valido un contratto con un operatore telefonico. Gli operatori adesso saranno tenuti a inviare per posta o via sms il modulo con l offerta commerciale che si apprestano a proporre e, solo una volta accettato il tutto dal cliente, il servizio potrà partire.

Tlc: i contratti proposti al telefono non sono più validi

Lo sostiene una delibera dell’AgCom (Autorità Garante delle Comunicazioni) pubblicata il 23 dicembre scorso.

Dott. Enrico Maria Cotugno – vicedirettore della direzione Tutela dei Consumatori dell’Agcom:«Questa disposizione è solo un’interpretazione di quella che invece è una decisione che ha preso il nostro legislatore, perché in realtà la regola vera la stabilisce il Codice del Consumo entrato in vigore il 13 giugno 2014. Noi ci siamo accorti che c’era bisogno di un’interpretazione proprio per via della particolare natura dei nostri contratti, i contratti con i quali ci si abbona a un servizio telefonico o Adsl necessitavano, un chiarimento. Il nostro legislatore ha fatto la scelta coraggiosa, quella di dire che da oggi in poi in Italia i contratti telefonici non sono vincolanti per il consumatore se l’operatore non gli manda per iscritto la conferma dell’offerta, in modo che il consumatore possa leggersela con calma a casa. Il consumatore non è vincolato finché non accetta, sempre per iscritto. “Per iscritto” significa con una firma, ma anche – dice il codice del consumo – su un supporto durevole, ovvero un cd, un floppy, ma anche un’email o un sms», e non, quindi, una firma vocale o verbale registrata durante una telefonata. «Questa è un’esigenza che il legislatore ha sentito per tutti i contratti e che a maggior ragione vale per un settore come questo, dove le offerte commerciali sono complessissime. E’ difficile con una telefonata spiegarle ai consumatori. Ci sono offerte combinate, limiti, tetti massimi oltre i quali si paga di più. Obiettivamente è un settore in cui è impossibile fare un contratto serio e consapevole al telefono», ha concluso Cotugno.

da radio24

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *