PENSIONI: continuano i ricorsi!

vignetta-pensione

L’Unione Nazionale Consumatori Umbria, insieme al primo avvocato che ha già ottenuto un decreto ingiuntivo in Italia, continua l’azione a tutela dei migliaia di pensionati che non si possono accontentare del c.d. “bonus” (o addirittura che non vedranno nessun “bonus”) ma vogliono rispettato il loro diritto alla perequazione. “L’UNC Umbria”, osserva il Presidente Prof. Avv. Damiano Marinelli “intende continuare a supportare i pensionati che non si vogliono sottoporre alle restrizioni del Governo. Attenzione, perchè se non si contestano queste iniziative si rischia che le prossime possano toccare anche una fetta più ampia e meno abbiente della popolazione italiana… ricordo solo un sermone molto conosciuto di  Martin Niemöller – prima di tutto vennero a prendere gli zingari, e fui contento, perché rubacchiavano. Poi vennero a prendere gli ebrei, e stetti zitto, perché mi stavano antipatici. Poi vennero a prendere gli omosessuali, e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi. Poi vennero a prendere i comunisti, e io non dissi niente, perché non ero comunista. Un giorno vennero a prendere me, e non c’era rimasto nessuno a protestare – bene… noi protestiamo e ci mettiamo a fianco del dettato della Costutuzione e della nota Sentenza della Corte Costituzionale!”.

Già molti pensionati umbri si sono rivolti agli Sportelli dell’Unione Nazionale Consumatori Umbria aperti nel territorio regionale.

L’Unione Nazionale Consumatori Umbria, per tutelare al meglio i propri assistiti, si è affidata ad un pool di legali, capitanati dall’Avv. Vincenzo Ferrò, il primo ad attivarsi e ad ottenere un decreto ingiuntivo contro l’INPS, che sottolinea come “si tratta del primo decreto ingiuntivo di questo tipo. Abbiamo sempre nutrito la massima fiducia nella Magistratura ed il nostro non facile lavoro è stato ripagato. Questo è solo il primo di una serie di ricorsi volti ad ottenere il riconoscimento del diritto alla rivalutazione delle pensioni. Con la piattaforma tecnico – giuridica e contabile creata appositamente per l’Unione Nazionale Consumatori Umbria si è in grado di supportare le azioni volte a chiedere all’Autorità Giudiziaria il riconoscimento ai pensionati che ne abbiano diritto, delle somme di cui sopra”.

Per informazioni, si può contattare la sede dell’Unione Nazionale Consumatori Umbria allo 0755736035, o il numero appositamente attivato 392 8838886 o tramite e-mail segreteria@consumatoriumbria.it

 

* Articolo pubblicato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Umbria denominato: informazione ed assistenza ai consumatori ed agli utenti 2013 – 3° intervento con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *