MPS – MY WAY E 4 YOU: come recuperare il denaro

truffe soldi

Problemi con MPS MY WAY/4 YOU? Recuperare il denaro perso è possibile, ecco come…

Che ne direste se, di questi tempi, preoccupati dalle mille scadenze quotidiane, riusciste a recuperare in tempi brevissimi e senza sforzo le somme di denaro affidate oltre dieci anni fa a Banca 121 ora Monte dei Paschi di Siena?”. E’ la domanda che Valentina Greco, avvocato dell’Unione Nazionale Consumatori rivolge a tutti i consumatori coinvolti nell’acquisto di titoli offerti dieci anni fa da Banca 121 (ora Monte dei Paschi di Siena).

L’avvocato Greco racconta un caso emblematico: “una risparmiatrice si è rivolta alla nostra associazione perché riceveva continui solleciti di pagamento della rata relativa ad un contratto My Way che non riusciva più ad onorare; verificata la nullità del contratto da parte dei legali dell’Unione, la banca non solo ha estinto il conto corrente che presentava un saldo debitore apparente di 8.000 euro, ma ha anche restituito alla risparmiatrice ben 18.000 euro versati nel corso degli anni!”.

L’Avv. Damiano Marinelli, Presidente dell’Unione Nazionale Consumatori Umbria sottolinea come siano sempre molte, nel settore creditizio-finanziario-bancario, le richieste di assistenza anche nella nostra Regione. Ad oggi anche le richieste di verificazione dei prori mutui per valutare l’eccessiva percenuale di interesse (che potrebbe dare luogo ad usura oggettiva e/soggettiva, oltre al problema dell’anatocismo) stanno diventando rilevanti. Da rimarcare come in mediazione gli istituti di credito non partecipino in maniera effettiva (presenziano, ma di fatto non volendo entrare nel merito) e dunque attivarsi tramite un’associazione dei consumatori diventa in questa ottica premiante, per trovare una soluzione in tempi rapidi.

Ecco perché -conclude l’avvocato Greco- desidero invitare tutti gli interessati a contattarci attraverso il modulo di segnalazione sul nostro sito internet, alla pagina Segnalaci un problema.

 

* Articolo pubblicato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Umbria denominato: informazione ed assistenza ai consumatori ed agli utenti 2013 – 3° intervento con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *