L’Acqua, un bene da rispettare

acqua_rubinetto

L’Unione Nazionale Consumatori – Comitato Regione Umbria, insieme ad Ideeprogetti è lieta di informare che,  realizzerà anche per il 2015 un orientamento sul Bene Acqua, completamente gratuito per i partecipanti (come nel 2014 e 2013); tale evento anche quest’anno sarà rivolto ai bambini delle scuole primarie. Alle prime dieci famiglie di consumatori che lo richiederanno per i loro figli sarà organizzato un momento formativo sul tema con rilascio gratuito del materiale visionato in aula.

Nel 2012, è già stata realizzata con successo una prima esperienza in questo senso; l’intervento informativo-formativo, allora, è stato indirizzato ai bambini di una classe di una scuola primaria umbra (Gualdo Tadino – PG).

Oltre che nei confronti dei bambini, il nostro impegno nel diffondere principi per la salvaguardia di questo bene si muove anche verso gli adulti più sensibili al tema, attraverso la diffusione di informative di impronta europea; qui di seguito, riportiamo un’informativa a nostro avviso interessante:

“Per gestire in modo sostenibile la pressione crescente sulle risorse idriche, la Commissione europea propone approcci nuovi e innovativi come il partenariato di innovazione europea (PIE) nel settore dell’acqua.

Il partenariato riunirà tutti gli attori del settore, le PMI, la comunità dei ricercatori, le autorità locali, le industrie consumatrici di acqua, il settore finanziario, ecc… Un piano di attuazione strategica sarà realizzato insieme ai principali attori del settore al fine di determinare i settori di azione prioritari.

Il PIE nel settore dell’acqua ha l’obiettivo di armonizzare le attività e i risultati delle iniziative europee, nazionali e regionali già esistenti”.

Per maggiori dettagli sul PIE nel Settore dell’Acqua rimandiamo ai testi ufficiali adottati e pubblicati dagli organi dell’Unione Europea.

 

* Articolo pubblicato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Umbria denominato: informazione ed assistenza ai consumatori ed agli utenti 2013 – 3° intervento con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *