Falsi venditori luce – gas segnalati a Perugia, Bastia Umbra e Spoleto in questi giorni

vacanze rovinate

Ripotiamo diverse segnalazioni, in questi giorni, di nostri associati nelle zone di Perugia, Bastia Umbra e Spoleto rispetto alla truffa del porta a porta settore Energia. Stanno bussando alle porte falsi “incaricati luce e gas”: lo dicono ai citofoni dei palazzi, chiedono di mostrare l’ultima fattura dell’Enel e propongono contratti vantaggiosi (“signora paga ancora così tanto? TROPPO!!”). Ma il tutto, spesso, è solo un tentativo di raggirare i clienti facendo loro firmare contratti falsi volti solo a spillare soldi, senza offrire alcun servizio (o con un servizio ben meno conveniente di quanto asserito falsamente). Una volta che la potenziale vittima della truffa si dimostra disponibile al dialogo, i falsi incaricati Enel sottolineano che dovrebbe essere arrivata per posta una notifica di presunti vantaggi qualora si cambiasse la tipologia del proprio contratto. I falsi incaricati, una volta controllata la fattura ed il contratto precedente della vittima compilano il contratto e chiedono le coordinate bancarie. Ad alcuni soggetti è stato addirittura chiesto, se non intestatari del servizio, che potevano firmare comunque per “conto della figlia o della mamma….”. Tutto questo, sottolinea l’Enel che abbiamo avvertito non è legale. Non si tratta mai di veri incaricati luce e gas ma, nella migliore delle ipotesi, di agenzie esterne che offrono veri contratti utilizzando però impropriamente la dicitura ‘ incaricato luce e gas’ e soprattutto nominando, in maniera del tutto abusiva, il nome dell’ENEL per carpire la buona fede dei poveri clienti…

 

* Articolo pubblicato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Umbria denominato: informazione ed assistenza ai consumatori ed agli utenti 2013 – 3° intervento con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *