Apertura dello Sportello UNC Antiracket e Antiusura in collaborazione con SOS Impresa

Usura

PERUGIA – Apertura dello Sportello UNC Antiracket e Antiusura in collaborazione con SOS Impresa

Chiuso l’accordo tra l’Unione Nazionale Consumatori Umbria, associazione indipendente da partiti politici e sindacati, con finalità di tutela e rappresentanza dei consumatori, utenti e cittadini attivi, presieduta dal Prof. Avv. Damiano Marinelli, e il Dott. Antonio Mario Anile, dirigente nazionale di SOS Impresa, associazione nazionale Antiracket e Antiusura,  per l’imminente apertura a Perugia di uno Sportello Antiracket e Antiusura.

L’accordo è stato stimolato anche dai recenti risultati ottenuti dallo Sportello Antifrode e Sicurezza, sempre dell’UNC Umbria, coordinato dal Dott. Angelo Mancini, Presidente dell’Associazione Legali Italiani di Roma ed esperto in sistemi di prevenzione del crimine.

A settembre si attiverà,  sempre in collaborazione con l’associazione antiracket e antiusura SOS Impresa e il Dott. Angelo Mancini, il Progetto “Legalità – Scuole, per promuovere la cultura alla legalità, con strumenti didattici nuovi e efficaci per una comunicazione diretta alle giovani generazioni.

Siamo molto soddisfatti dell’accordo raggiunto” ha dichiarato il Presidente dell’UNC Umbria Prof. Avv. Damiano Marinellicome ha sottolineato in questa settimana il Prof. Claudio Carnieri, presidente dell’AUR, Agenzia Umbra Ricerche, in Umbria ci sono 180 mila persone che al mattino si svegliano con l’ansia di vita a causa dei problemi lavorativi. Anche noi riscontriamo una forte sofferenza sociale e lavorativa che si riverbera nel campo economico/finanziario. Le famiglie ed i piccoli/medi imprenditori sono sempre più ostaggio di questa piaga sociale, e questo porta ad avere dei numeri molto pesanti in termini di richieste di aiuto che riceviamo nei nostri punti di ascolto di tutta la regione. Perciò vogliamo attivare uno Sportello apposito, sia on line (tramite facebook) che “fisico”, per poter dare una risposta alla forte domanda di aiuto, sempre più pressante, come recentemente ricordato anche dal Dott. Alberto Bellocchi, Presidente della Fondazione Umbria contro l’Usura. Dal problema della scarsità economica, all’aiuto “dell’amico dell’amico”, il passo è breve. Ed allora si moltiplicano i problemi, per una breve boccata di ossigeno, che purtroppo, si vedrà, costerà carissimo. L’attenzione al problema deve essere forte, perché ad oggi rimane ancora sotto traccia, e perché nasconde la possibilità di strutturazione per le organizzazioni malavitose in Umbria. Dunque è fondamentale la funzione dell’Unione Nazionale Consumatori Umbria, sia come sentinella locale con i propri punti di ascolto, sia per la forte sinergia che si può attivare con la Fondazione Umbra contro l’Usura, sia per lo stimolo che si vuole determinare verso gli istituti bancari, che possano attivarsi prima che la condizione del singolo diventi difficilmente recuperabile”.

La Segreteria UNC Umbria

 

Articolo del Giornale dell’Umbria, clicca qui.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *