Progetto MEDI@ZIONE

Progetto MEDI@ZIONE – Laboratori di sostegno alla genitorialità nelle scuole, Sportello di Ascolto genitorialità U.N.C./Regione Umbria

Clicca qui: brochure consumatori_medi@zione

Professionalità degli operatori coinvolti nel progetto:
Prof. Avv. Damiano Marinelli: Avvocato, Mediatore e Conciliatore, Docente Universitario di Diritto Privato e Diritto della Mediazione e dell’ Arbitrato.
Dott. Simone Casucci: Consigliere dell’Ordine delgli Psicologi dell’Umbria, Psicologo del Lavoro
Dott. Emanuele Principi: Sociologo, Mediatore, Educatore Professionale, Giudice Onorario del Tribunale per i Minorenni dell’Umbria

Supporto psicologico e di consulenza per giovani figure genitoriali con particolare riferimento a contesti problematici:
– incontri di sensibilizzazione: laboratori e seminari;
– interventi di counselling individuale (per adulti);
– focus group con adulti (genitori, insegnanti, educatori) sulle tematiche chiave;
– laboratori genitori e bambini: attività di scambio di informazioni tra bambini ed adulti con metodologie di giochi didattici con supervisione di specialisti;
– percorsi di sostegno per ragazzi e ragazze;
– mediazione Familiare;
– consulenza giuridica.

Servizio di Mediazione Scolastica e Mediazione Sociale.
La mediazione scolastica è un metodo innovativo e uno dei procedimenti che si sono rivelati più efficaci per risolvere i conflitti nella scuola. Può avvenire in vari contesti e interessare diverse figure: Mediazione tra docenti e alunni, tra docenti e genitori, tra docenti e dirigenti scolastici, tra docenti e personale ATA e tra gli alunni stessi, e mira a ristabilire la comunicazione interrotta tra le parti nell’interesse di tutti.
Crea a scuola un ambiente più rilassato e produttivo e favorisce la risoluzione di controversie in modo più rapido e meno costoso.

I nostri esperti sono a disposizione per una valutazione del caso e per consigliare il percorso di Mediazione più idoneo:
– consulenza personalizzata (anche on line);
– laboratori con gli alunni nelle classi;
– possibilità di attivazione di uno Sportello di Mediazione all’interno dell’istituto;
– formazione per Docenti e personale della scuola;
– laboratori rivolti ai genitori degli alunni e finalizzati al miglioramento dei risultati scolastici e alla prevenzione dell’abbandono scolastico dei ragazzi.

Ludopatia
Supporto psicologico e valutazione di percorsi di recupero e sostegno legati alla LUDOPATIA:
⁃ consulenza personalizzata;
⁃ consulenza giuridica;
⁃ focus Group con adulti;
⁃ attività laboratoriali nelle scuole.

Per info:
Tel. e fax 0755736035 – Cell. 3402878053
mediazione@consumatoriumbria.it

Ultime attività:

Locadina evento 18 02 2016 Genitorialità – mediazione scolastica

Invito Tavola Rotonda – Risparmio – 8 febbraio 2016 PG

poster_bambini

 

 

 

convegno ludopatie

 

 

 

Convegno Autismo legge nazionale e dimensione regionale

 

 

 

medi@zione scuola san sisto

 

 

 

Locadina evento 18 11 2015 affido condiviso

Locadina evento 24 07 2015 padri separati affido condiviso

 

 

 

locandina todi teatro genitorialità

La tutela del consumatore verso gli istituti bancari e finanziari 23 ottobre 2015-page-001

 

 

 

Regolamento Mostra Collettiva Arte Medi@zione

Depliant Mostra UNC 5 Locandina Mostra UNC 3 Locandina Mostra UNC 4 Locandina UNC Mostra 2 Mostra locandina 1

 

 

 

 

 

 

 

 

Rassegna stampa dei più rilevanti interventi:

bullismo giornale dell’umbria agosto 2015

giornale dell’umbria_sportello bullismo 19_05_2015

bullismo giornale dell’umbria agosto 2015 2

mobbing bullismo ragazza presa di mira

 

Contatti email:
PERUGIA@consumatoriumbria.it
MARSCIANO@consumatoriumbria.it
SPOLETO@consumatoriumbria.it
TERNI@consumatoriumbria.it
FOLIGNO@consumatoriumbria.it
ASSISI@consumatoriumbria.it
BASTIA@consumatoriumbria.it
NARNI@consumatoriumbria.it
DERUTA@consumatoriumbria.it
PIEVE@consumatoriumbria.it
TODI@consumatoriumbria.it
TUOROSULTRASIMENO@consumatoriumbria.it
CASTELLO@consumatoriumbria.it
GUBBIO@consumatoriumbria.it
ORVIETO@consumatoriumbria.it

 

*****

Il consumatore è oggi più informato ed attento rispetto al passato, ma spesso non ha la possibilità di conoscere tutte le strade per potersi tutelare.

Alcune volte, poi, si ha poi a che fare con veri e propri truffatori. La fantasia di questi ultimi supera di gran lunga i buoni propositi del legislatore o di chi si occupa di tutelare il cittadino. Il bersaglio primario sono gli anziani, ma spesso a “cadere nella trappola” sono anche giovani in cerca di lavoro o consumatori ingenui che vengono abbindolati, per non parlare delle sempre più frequenti truffe informatiche.

L’Unione Nazionale Consumatori può tutelare i propri associati, iniziando da una prima attività di informazione preventiva (fondamentale per creare una prima difesa), per poi attivare percorsi specifici di tutela, dalle lettere di diffida, alle conciliazioni paritetiche, fino ad arrivare ad attivarsi con legali convenzionati per la tutela dei consumatori in sede di contenzioso – giudizio civile, passando dalla costituzione di parte civile nei procedimenti penali che ricoprano una rilevanza generale, anche in base agli scopi ed ai principi associativi.

Chiedici un parere, siamo pronti ad ascoltarti per darti voce.

***

Voglio difendermi….. come? Piccola “carrelata” di mini interventi…

Vedi i nostri video di tutela (tradotti nella lingua italiana dei segni – LIS), clicca sopra!